Post

Prima Visione Documentario “Un Anno in Alta Valle Maira”

06/03/2019

“Laghi, valloni, foreste, cascate, ma anche cultura e antiche tradizioni: questa è la Valle
Maira…”

 

Il Documentario prodotto da Fondazione Acceglio, e diretto dal Regista Andrea Icardi si
presenta tradotto in francese, inglese e tedesco. Iniziate nell’autunno 2017, le riprese del Documentario proseguirono fino a novembre 2018 per un totale di una cinquantina di
giorni di riprese, con la presenza di molti sportivi amanti della montagna.

 

Cuneo Manifestazioni fu subito entusiasta di presentare in prima visione del film con un tema così aderente al Cuneo Montagna Festival 2019.

 

La serata in programma al Festival era molto nutrita: un  intervento magistrale del geologo Enrico Collo e, a seguire, la proiezione del film Documentario sulla Valle Maira; ma c’erano anche altri eventi, quella sera, per cui la proiezione del film doveva essere fatta nella sala Einaudi della Provincia: due giorni prima il Comune, comprendendo l’importanza di una proiezione di quel livello in una sala adatta, spostò gli eventi della Valle Maira al Cinema Monviso. E questo fece davvero la differenza!


Enrico Collo ha presentato il suo lavoro e contributi vari alle scoperte geologiche al
Pianoro della Gardetta, rivelando e chiarificando le ultime scoperte di impronte del
Shansisuchus cinese, molto più grande del già noto Ticinosuchus, dimostrando come lo
studio di questi enormi rettili porta luce sulla formazione delle rocce e dell’habitat che
forma la Valle. E la Valle Maira, proprio sotto questo aspetto, è spettacolare.


A seguire, la proiezione del Documentario ha acceso di emozioni e sentimenti di stupore
tutti i partecipanti!


Il Documentario presenta la Valle Maira come “una macchina del tempo” dove le rocce
parlano delle ere storiche fino a proporre un viaggio lungo un anno, in quella che è oggi
la Valle.
Gli interventi di Rolando Comba - “La Misun d’un bòt”, Enrico Collo - geologo, di
Bruno Rosano - scrittore e fotografo, Antonio Perino - guida alpina e Fortunato Bonelli -
allevatore dei cavalli di Merens, danno alla bellezza delle immagini un fascino ancor più
sorprendente.


Francesco Revello, al termine della proiezione, lanciò un appello alla politica del nostro
territorio: “abbiamo visto la Valle dai 1500 metri in su: era bellissima! ma al di sotto di
quei 1500 metri, vivono persone che abitano paesi che stanno scomparendo. La politica dovrebbe dare più attenzione a queste sentinelle del territorio, perché la bellezza è fatta
di armonia…”


Molte persone si sono presentate per questo evento, spiazzando un po’ l’organizzazione.
A fronte di 350 persone entrate, 200 sono rimaste fuori. Pertanto la Fondazione si sta
impegnando per repliche in Provincia ed in Valle.

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

Al termine del mandato triennale desidero ringraziare i componenti del direttivo per la fattiva collaborazione nella realizzazione dei progetti compiu...

Lettera di Fine Mandato - Dott. Piero Zagnoni - Presidente del Direttivo Fondazione Acceglio 2016-2019

December 17, 2019

1/10
Please reload

Post recenti
Please reload

Archivio
Please reload

Seguici
  • Facebook Basic Square

Indirizzo della Fondazione
Borgo Villa, 1 - 12021 Acceglio (CN)

email: fondazioneacceglio@gmail.com

C. F./P. Iva: 96087510044

seguici su

  • White Facebook Icon